Giappone, Hawaii e fly&drive States con parchi

Un viaggio molto ben articolato, quello scelto da Oriana e Alessandro, a lei piaceva il Giappone a lui gli States ed allora per accontentare entrambi abbiamo costruito un itinerario ad hoc, personalizzato, solo per loro, passando anche per le Hawaii! Il loro viaggio inizia a Tokyo metropoli immensa, vibrante e ricca di stimoli, brulicante di vita ed in continua evoluzione, non è sbagliato definirla, come fanno in molti, la città che non dorme mai. Dopo quattro intensi giorni in questa città, gli sposi saliranno a bordo di uno Shinkansen, il treno proiettile capace di viaggiare a 320 km/h lungo una rete ad alta velocità e raggiungeranno Kanazawa, splendida località non eccessivamente turistica, in questo luogo si può  trovare uno dei giardini più belli del Giappone e gli antichi quartieri delle geishe e dei samurai. Da non perdere la visita al Castello. Con un bus regionale Oriana e Alessandro arriveranno a Takayama, situato nel nord della provincia di Gifu, Takayama è un antico borgo feudale noto per le sue vecchie case di legno, allineate e uniformi in altezza, che conferiscono alle strade un aspetto di ordine e bellezza. La città è nota anche per il festival che si tiene ogni anno in primavera e in autunno. E dopo una notte in questa vera perla nelle Alpi Giapponesi, proseguimento per Kyoto, se quando si pensa al Giappone ci vengono in mente  templi, santuari e giardini zen non si può evitare di visitare Kyoto  la città che è stata antica capitale del Giappone e residenza dell’imperatore dal 794 al 1868 e che ancora oggi rappresenta il cuore culturale e storico del Paese del Sol Levante. Una città che tutti dovrebbero visitare almeno una volta nella vita e non è un caso che resti il ricordo più bello del Giappone per buona parte dei viaggiatori. A Kyoto ci sono circa duemila tra templi buddhisti e santuari scintoisti.  Ultima tappa in Giappone Osaka, famosa per l’architettura, la vita notturna e il sostanzioso cibo di strada. Il monumento storico principale della città è il castello di Osaka, che risale allo shogunato del XVI secolo e che ha subito diversi restauri. Il castello è circondato da un fossato e un parco con alberi di susine, pesche e ciliegie. Lasciandoci alle spalle il Giappone si proseguirà con volo per le Hawaii. L’isola scelta dagli sposi e’ Honolulu, lunghe distese di sabbia, palme che ondeggiano al vento e clima mite; ma Honolulu non è solo il paradiso tropicale celebrato dai dépliant turistici. Unica città statunitense ai tropici e la sola con un palazzo reale, offre ai visitatori un’incredibile quantità di attrattive. Ed ora…ha inizio il sogno americano! Partenza per Los Angeles, una delle città americane più famose al mondo grazie al mondo del cinema, con un’auto a noleggio raggiungeranno Las Vegas nota a tutti per la sua insuperabile offerta di divertimenti. Da Las Vegas, capitale del gioco d’azzardo, Oriana e Alessandro partiranno alla volta del Grand Canyon, nello Stato dell’Arizona, seguendo la splendida strada panoramica che conduce a Page attraverseranno la Navajo Country . Tante le escursioni da fare da Page , Antelope Canyon, Lake Powell, Horseshoe Bend.  I nostri sposi partiranno da Page, e proseguiranno fino a raggiungere Bryce Canyon National Park. Ritorno a Las Vegas e dopo una notte proseguimento per San Francisco facendo tappa a Visalia e a Modesto.  San Francisco è una delle mete di viaggio più importanti del mondo oltre 16 milioni di turisti visitano annualmente la città del Golden Gate. E’ conosciuta per la sua fresca nebbia estiva, per le sue ripide colline, per la sua vivacità culturale e il suo eclettismo architettonico, che affianca stile vittoriano e architettura moderna, per i suoi famosi paesaggi, incluso il Golden Gate Bridge, e soprattutto per Chinatown, che ospita la più grande comunità cinese di tutti gli Stati Uniti. Qui, termina il lungo viaggio di Oriana e Alessandro, torneranno in Italia con tanti ricordi , tante emozioni da raccontare, ma soprattutto tanto accrescimento culturale.

Se volete lasciare i vostri auguri scrivete a patrizia@patandtravel.it